I Musei Vaticani e le Scale Elicoidali: un’opera d’arte unica nel suo genere ideata da un rivoluzionario genio dell’architettura

Scale Elicoidali

cale Elicoidali nel Mondo: Scala a doppia rampa Elicoidale all’ingresso dei Musei Vaticani progettata da Giuseppe Momo

Giuseppe Momo fu un architetto attivo dai primi anni quaranta del Novecento. Sue moltissime opere realizzate a Torino e in Piemonte in generale, ma di lui, basterebbe ricordare il capolavoro della ristrutturazione di Città del Vaticano, a Roma, per rammentarne e riconoscerne i meriti.

La trasformazione architettonica della Città del Vaticano, gli venne commissionata da Papa Pio XI (il Papa Costruttore). Momo progettò per il Papa la “città nella città” e tra le numerose opere, con le quali interpretò la volontà del Papa, possiamo citare:

  • il fabbricato in marmo e travertino della Stazione ferroviaria (1929-1933)
  • il Cancello di Sant’Anna (1931)
  • il Palazzo del Tribunale e l’Ufficio postale (1932)
  • il Palazzo delle Congregazioni (1932-1936)
  • la sede della Pontificia Università Lateranense (1932-1937)

e, da ultimo, ma non per importanza, il nuovo e monumentale ingresso ai Musei Vaticani.

Giuseppe Momo, soprannominato l’architetto della reverenda fabbrica di San Pietro, per progettare e realizzare l’ingresso ai Musei Vaticani, adottò alcune soluzioni funzionali, che in seguito furono d’esempio ed ispirazioni ad altri grandi architetti.

scala elicoidale musei vaticani

Adesso, grazie al suo intervento, è possibile accedere alla grandiosità dei Musei in Vaticano, salendo la sinuosa Scala a Doppia spirale elicoidale inaugurata il 07 12 1932.

La Spirale di questa meravigliosa Scala Elicoidale, s’innalza verso l’alto della struttura permettendo ai visitatori di accedere alle varie esposizioni. La Scala Elicoidale è formata da una doppia rampa, che può essere discesa in senso contrario per uscire dai Musei Vaticani, che si dipana verso l’uscita del Museo stesso.

Quando si parla o anche solo si accenna alle varie Scale Elicoidali nel mondo,non può non essere citata, anche solo per un attimo, questo capolavoro d’architettura, di simmetria ed eleganza, che ha definiti, una volta per tutte, il concetto di Scala Elicoidale.

scala elicoidale musei vaticani 5

Foto realizzata da Silvio Zingarini: www.silviozangarini.com

Chi progetta e realizza Scale Elicoidali, come Edilco Scale, cerca sempre ispirazione attorno a se, per riuscire al meglio nel proprio lavoro. E quale miglior esempio può esserci, se non quello dell’accesso alla città del Vaticano, per prendere ispirazione dalle morbide volute della Scala Elicoidale di Giuseppe Momo.

Tanti altri grandi artisti ed architetti hanno preso ispirazione per le loro realizzazioni da questa splendida opera d’arte. Primo tra tutti dobbiamo ricordare Frank Lloyd Wright per il suo celebrato Museo Guggenheim a New York, di cui vi parleremo in un prossimo articolo, perché la sua Scala Elicoidale, merita tutta la nostra attenzione.

Per il momento vi lasciamo ammirare le meravigliosi immagini della Scala a Doppia spirale Elicoidale di Giuseppe Momo che accoglie i visitatori dei Musei Vaticani e li guida verso l’alto della struttura per l’ampia gradinata che si avvolge attorno ad un occhio fisso rivolto verso il cielo.

scala elicoidale musei vaticani

scala elicoidale musei vaticani

Ringraziamo per le foto Silvio Zingarini: www.silviozangarini.com

2 pensieri su “I Musei Vaticani e le Scale Elicoidali: un’opera d’arte unica nel suo genere ideata da un rivoluzionario genio dell’architettura

  1. benocci remo dice:

    senza nulla togliere all’ architetto Momo, la scala a doppia spirale era gia’ stata ideata per il famoso pozzo di San Patrizio di Orvieto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *