Scale Elicoidali nella Storia: tra fantasia e realtà le Scale Elicoidali che hanno fatto la storia dell’architettura nel mondo

Scale Elicoidali

Scale Elicoidali: sulle orme della storia dell’architettura mondiale – progettazione e sviluppo delle Scale Elicoidali

Ci sono sempre state. Sempre al centro delle strutture e dell’attenzione di tutti. Importanti ed imponenti snodi principali di castelli, torri e minareti. Le Scale Elicoidali hanno rappresentato una “svolta” nella storia dell’architettura mondiale.

Abbiamo sempre detto che una Scala Elicoidale potrebbe essere definita come una scala a chiocciola il cui percorso, circolare, prosegue con un andamento elicoidale. Nelle Scale Elicoidali, il piantone centrale, attorno al quale solitamente si snodano le Scale a Chiocciola, è assente e la Scala si snoda attorno al così detto “Occhio”. Sin dall’antichità le Scale Elicoidali sono state utilizzate per una loro caratteristica molto apprezzata nei tempi passati: occupavano poco spazio a differenza delle normali scale a rampa. Ecco perché sono state spesso impiegate per accedere all’interno di colonne monumentali o pilastri.

Una scala a chiocciola può essere ottenuta sovrapponendo due rampe, ad esempio riservandone una all’ascesa e l’altra alla discesa. È questo, ad esempio, il caso della famosa scala elicoidale del Castello di Chambord.

Scale Elicoidali - Castello di Chambord

Il Castello di Chambord è il più vasto maniero della Loira. Alta espressione dello stile architettonico rinascimentale, al suo interno è custodita una delle Scale Elicoidali più famose e meravigliose al mondo. Questa imponente realizzazione porta l’egregia firma di un genio del Rinascimento, Leonardo da Vinci. Suo il progetta e la realizzazione dello scalone a doppia elica al centro dell’edificio principale.

Scale Elicoidali

Indubbiamente quest’opera rivela tutta l’arte e il gusto di Leonardo. La peculiarità di questa massiccia Scala Elicoidale si trova nell’essere composta da due scale a chiocciola rotanti nello stesso senso che non si incrociano mai. Un’opera piena di eleganza e di mistero. La struttura a doppia scala che si innalza in due spirali intrecciate fino al di sopra delle più alte guglie e finisce con una lanterna a giorno, incoronata da un giglio colossale che si vede da molto lontano; una scala tanto grande che due uomini possono salirvi allo stesso tempo senza vedersi. La pietra si è creata sotto la maestria delle dita dell’architetto. Anche il solo guardarla, fa “girare la testa” se ci passate il termine.

Scale Elicoidali

Come nel Castello di Chambord, anche in molti altri edifici sia dello stesso periodo che antecedenti, le Scale Elicoidali, hanno svettato sovrane in androni e minareti. A queste grandi opere Edilco ha sempre voluto ispirarsi per cercare di realizzare al meglio, il meglio che una Scala Elicoidale possa offrire.